Minestrone estivo

Minestrone estivo, la ricetta per uno stile di vita che abbraccia diverse filosofie: cucina veloce, cucina sana, cucina senza sprechi.

Credits: www.pixabay.com

Cucina veloce. In estate la voglia di stare ai fornelli è quasi pari a zero, il minimo sindacabile per un boccone oppure si preferisce andare a mangiare fuori. Ma ci sono diverse soluzioni sane che possono venirci incontro: pochi ingredienti che si preparano in altrettanti pochi minuti, poi un eventuale riposo a tempertura ambiente o in frigorifero e abbiamo un piatto gustoso e fresco, come questo minestrone estivo.

Cucina sana. Sembrerà strano ma il rischio di mangiare male e più del dovuto non è durante l’inverno ma in estate. La sensazione di relax che ci prende in vacanza e perchè in estate perchè i ritmi di lavoro vengono comunque rallentati, fanno sì che la voglia di sgarro con aperitivi e cene o pranzi “dalla nonna” diventano frequenti col rischio di assumere più calorie senza accorgesene… Quindi una soluzione “smart” salutare ci permette di stare attenti a quel che mangiamo (e se veloce, ancora meglio), perchè cereali integrali e legumi agiscono positivamente su tanti parametri fisiologici (mantenimento dei livelli normali di glicemia e colesterolo e un grande aiuto alla flora intestinale).

Cucina senza sprechi. Questo minestrone può essere preparato utilizzando quel che c’è in frigorifero o in dispensa. In questo caso, per prerarare questa ricetta ho ricorso a della verdura disidratata che avevo in dispensa e altri ingredienti dal frigorifero per arricchire di sali minerali e vitamine un piatto che già di suo è abbastanza ricco di nutrienti. (N.B. se non avete le verdure disidratate vanno benissimo quelle fresche).

Credits: www.delcolle.com

Per questa ricetta del minestrone estivo ho utilizzato il mix di riso integrale e fantasia di lenticchie della linea Sfiziosa di Del Colle (per conoscere la linea e l’azienda rimando a questo link). Questo mix contiene:

  • riso integrale: cereale altamente digeribile, ricco in fibre, antiossidanti, selenio e manganese e tutto ciò permette di avere cura del proprio apparato circolatorio, del proprio intestino e di tenere a bada i livelli di glicemia soprattuto se si è soggetti diabetici e inoltre è l’alimento ideale per le donne in post-menopausa che possono avere problemi di colesterolo e pressione alti e di circolazione in generale;
  • fantasia di lenticchie: ricche in ferro, fibre, sali minerali, fosforo e vitamine, sono legumi facilmente assimilabili con proprietà che rafforzano quelle del riso integrale e inoltre, grazie alla presenza della vitamina PP, aiutano la concentrazione e quindi utili per chi magari è già rientrato al lavoro oppure per studenti che stanno preparando gli esami per la sessione autunnale.
Credits ph: Monica Martino 2019

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di Sfiziosa di riso integrale e lenticchie Del Colle
  • 650 mL di brodo vegetale + altro da tenere a temperatura ambiente
  • 20 g di zucchine a cubetti disidratate
  • 20 g di cavolfiore a cubetti disidratati
  • 20 g di broccoli a cubetti disidratati
  • 1 carota piccola
  • pesto alla genovese q.b.
  • pomodori ciliegino semisecchi (sott’olio) sgocciolati per decorare

Preparazione:

  1. Lavare, sbucciare la carota e grattugiarla con una grattugia a fori larghi.
  2. In una casseriola unire la carota, le verdure disidratate e il brodo vegetale e portare ad ebollizione (in questo modo la carita si cuocerà e le verdure disidratate riprenderanno consistenza).
  3. Al bollore unire il mix Sfiziosa di riso integrale e lenticchie e lasciar cuocere per 7 minuti, poi spegnere il fuoco e lasciare che il tutto si raffreddi a temperatura ambiente e che il liquido venga completamente assorbito dagli ingredienti. Se necessario per le tempistiche, fare un passaggio in frigorifero, ricordandosi di servirlo comunque a temperatura ambiente.
  4. Per servirlo in modo creativo, porre al centro del piatto un coppa-pasta e porre al suo interno il minestrone asciutto, pressando leggermente in modo che prenda forma.
  5. Decorare in superficie con un cucchiaino abbondante di pesto alla genovese (possibilmente fatto in casa o comunque artigianale, per la mia ricetta clicca su questo link) e pomodoro ciliegino semisecco.
  6. Servire in tavola aggiungendo all’ultimo (per chi lo desidera) altro brodo vegetale a temperatura ambiente e sfilare il coppa-pasta.
  7. Da accompagnare ad un Vernaccia di San Giminiano DOCG o un Soave Classico DOC.

In collaborazione con:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.