Pesto fresco

Fino a ieri era estate qui in Val d’Arda, stamatttina è già autunno… ma nel mio frigorifero c’è già il mio vasettino di pesto fresco perchè non rinuncio a certe tradizioni e soprattutto non mi posso fidare di quello comperato (a meno che non debba spulciare tutti i vasetti del banco salse). Questa è una versione molto veloce per poterlo usare subito o conservare per utilizzarlo sucessivamente (ma usarlo sempre entro breve per via dell’ossidazione provocata dalle lame del mixer).

SAM_5119

 Il protocollo (per mezzo vasetto, dosi ad occhio):

  • foglie di basilico frescogià lavate e asciugate (io circa 50);
  • 20 g di pinoli;
  • 1 spicchietto d’aglio;
  • 1 cucchiaio di Grana Padano;
  • olio d’oliva (il mio itriano di casa) q.b. per il pesto e per la copertura della superficie.

La procedura:

  1. Iniziare a frullare nel mixer (a fasi successive e non in continuo) i pinoli con l’aglio e le foglie di basilico e un cucchiaio d’olio.
  2. Aggiungere il Grana e altri 2 cucchiai d’olio e frullare.
  3. Se la consistenza piace versare il pesto in un vasetto, coprire la superficie con con un po’ di olio (il minimo indispensabile) e riporre in frigorifero.
  4. Altrimenti se avete in mente di fare un primo al pesto, utilizzare quello che serve e il resto conservatelo come suggerito al punto precedente.

SAM_5120

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.