Pasta #nergissima

Pasta #nergissima è un vero concentrato di energia per le cellule del nostro organismo!

Stanno ricominciando le scuole, gli impegni lavorativi chiedono maggiore concentrazione (almeno fino al periodo delle festività natalizie), le attività agonistiche o la semplice voglia di rimanere in forma frequentando le palestre… insomma, sono tutti quei momenti in cui è necessario prendersi cura del proprio corpo partendo da una base fondamentale, l’alimentazione. Una buona alimentazione richiede prodotti di qualità che nutrano i processi vitali che guidano la nostra esistenza.

Ci stiamo avvicinando alla stagione autunnale ed è buona prassi iniziare un percorso di prevenzione dei malanni da raffreddamento assumendo una buona scorta di vitamina C, la nostra migliore alleata nonché microelemento che l’essere umano non è in grado di autoprodurre (rispetto ad altri animali non siamo dotati dell’enzima che ci permetterebbe di produrla direttamente dal glucosio) e quindi va integrato proprio attraverso l’alimentazione. La vitamina C è un antiossidante ed è implicata in diversi processi cellulari come la sintesi del collagene, degli acidi biliari durante la digestione e degli ormoni steroidei oppure l’attivazione dell’acido folico nella sua forma biodisponibile, la regolazione dell’istamina e l’assorbimento del ferro a livello intestinale.

E’ importante quindi poter disporre di alimenti con un contenuto elevato in vitamina C per assicurarsi la dose giornaliera necessaria. Tra questi sicuramente possiamo annoverare il baby kiwi NERGI®, frutto di origine asiatico e che attualmente è coltivato in Italia e Francia secondo i principi di un’agricoltura sostenibile. NERGI® è un piccolo frutto caratterizzato da una buccia liscia edule ricca in fibre che racchiude un dolcissimo concentrato di vitamine e sali minerali in appena 52 calorie per 100 g di prodotto. Il contenuto in vitamina C, in particolare, è tra i più elevati nell’ambito frutticolo perchè 100 g di frutti riescono a coprire l’87.5% del fabbisogno giornaliero e quindi ideale per il percorso di prevenzione di cui abbiamo parlato precedentemente, finchè verrà sostituito dalla frutta invernale naturalmente contenente vitamina C.

Con piacere torno a preparare ricette in cui il NERGI® diventa l’ingrediente importante, che dona una sferzata di energia ad ogni preparazione oltre che un sapore che ben si sposa soprattutto con pietanze salate. Per ricollegarci al tema della vitamina C che troneggia in questa Pasta #nergissima, ho voluto proporlo partendo da un abbinamento che ho già sperimentato lo scorso anno durante lo Showcooking tenuto nell’ambito della Fiera del Peperone di Carmagnola. Vitamina C chiama altra vitamina C, quindi NERGI® chiama peperone e si fa gentilmente accompagnare da zucchina, carota, pomodoro, ceci e scalogno per condire una pasta speciale, di grano Graziella Ra, anch’essa ricca in micronutrienti importanti risultando un pasto pieno di energia… per l’appunto una Pasta #nergissima!

pasta_nergissima_02

Il protocollo (per 4 persone):

  • 320 g di pasta di grano Graziella Ra (io farfalle)
  • 10 NERGI®
  • 250 g di ceci già lessati e sgocciolati (se non comprati, tenere da parte l’acqua di cottura)
  • 2 peperoni di Carmagnola (possibilmente uno rosso e uno giallo)
  • 2 zucchine di dimensioni medie
  • 2 carote di dimensioni medie
  • 10 pomodorini pachino maturi
  • 1 scalogno
  • triplo concentrato di pomodoro q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale integrale fino q.b.

pasta_nergissima_04

 

pasta_nergissima_03

La procedura:

  1. Mondare e tritare finemente lo scalogno, trasferirlo in una casseruola antiaderente e farlo appassire a fuoco dolce con poca acqua (io acqua di cottura dei ceci).
  2. Lavare le verdure e tagliarle in pezzi molto piccoli  (per velocizzarne la cottura ed evitare grandi perdite dei nutrienti sensibili al calore), aggiungerle allo scalogno e saltarle aggiungendo qualora servisse altra acqua di cottura.
  3. Diluire 2 cucchiai scarsi di concentrato di pomodoro in acqua di cottura e poi riversare la soluzione nella casseruola, aggiungere un filo di olio, aggiustare di sale se necessario e lasciare che le verdure si amalghino con il sughetto.
  4. Lavare e tagliare a pezzetti i NERGI® e aggiungerli al resto del condimento, chiudere il fuoco e tenere coperto con un coperchio.
  5. Lessare la pasta in acqua salata, scolare e riversarla nella casseruola con il condimento per un’ultima spadellata.
  6. Servire con un buon Gavi Cortese frizzante.

pasta_nergissima_01

Con questa ricetta partecipo all’iniziativa Il NERGI® della domenica #nergifood

il-nergi-della-domenica+R

Puoi seguirmi sui seguenti social:

Facebook: https://www.facebook.com/biologafornelli/

Instagram: @bionutrichef

Twitter: @bionutrichef

G+: https://plus.google.com/u/0/+MonicaMartinobionutrichef

LinkedIn: https://it.linkedin.com/in/monica-martino-7b283a79

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.