Pasta e fagiolini asciutta

Come spiegavo in un vecchio post, la Pasta e fagiolini è un piatto che in casa mia d’estate non manca mai: ottimo piatto unico, nutriente e saporitissima! In genere la preferisco un po’ brodosa ma non è neanche male questa versione un po’ asciutta, preparata il giorno prima (perchè poi diventa più buona). In questa minestra il valore aggiunto è la pasta, la famosa pasta di Luigi raccontata in questo post e non per dire ma ha veramente reso ancora più ricca questa ricetta, sia nutrizionalmente che affettivamente.

SAM_0708

Il protocollo:

  • 200 g di fagiolini da agricoltura bio;
  • 50 g di conchigliette di grano Senatore Cappelli semintegrale e avena;
  • 1 patata;
  • concentrato di pomodoro;
  • dado vegetale autoprodotto;
  • olio e.v.o.;
  • acqua q.b.

La procedura:

  1. Lavare e tagliuzzare la patata e i fagiolini, metterli in una pentola, aggiungere acqua (portare a volume fino a 3/4 della pentola) e cominciare la cottura.
  2. Al primo bollore, aggiungere 1 cucchiaino di dado vegetale e il concentrato di pomodoro.
  3. Quando patate e fagiolini saranno morbidi, aggiungere la pasta e lasciar cuocere per metà cottura della pasta.
  4. Spegnere e coprire cosicchè la pasta finirà di cuocere col calore della minestra.
  5. Servire per il pasto successivo (la sera se preparata il giorno o viceversa) e buon appetito!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.