Il vitello stufato dalla MoleCola con cialde di riso venere

Il vitello stufato, in qualunque modo viene fatto, non “stufa” mai. Per essere originali (ma non troppo) e per raccogliere la sfida per Cento Sfumature di Riso nell’abbinare il riso venere dell’Azienda Agricola Demichelis Franco e la MoleCola, il vitello lo “addolciamo”… proprio con la bevanda piemontese! E se una certa perplessità di fondo potrebbe nascere, è meglio che si sappia che anche personaggi del calibro di Igles Corelli e Andrea Berton qualcosa con la concorrente made in Atlanta l’hanno già sperimentata in tempi non sospetti.

MoleCola nasce da un’ispirazione di ricettari piemontesi di fine ‘800 ma sono in tempi recenti, grazie alla collaborazione di menti e arti piemontesi e fiorentine, si arriva alla realizzazione di una bevanda 100% italiana che in poco tempo raccoglie consensi nel territorio nazionale e riesce a sbarcare anche negli Stati Uniti.

Tornando alla ricetta, questa è una rivisitazione del classico stufato dove al posto del vino per la cottura si utilizza la MoleCola, ispirandosi a ricette colombiane anche nell’abbinamento col riso, che diventa una cialda per accompagnare questo secondo particolare e gustoso.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di bocconcini di vitello
  • 3 cipolle rosse piccole
  • 2 peperoni rossi di tipo quadrato
  • 2 lattine di Mole Cola
  • 15 pomodorini datterino
  • 20 + 20 g di burro da panna centrifugata
  • 200 g di fagioli rossi già lessati
  • 140 g di mais dolce già lessato
  • 200 g di Riso Venere Integrale Nero Azienda Agricola Demichelis Franco
  • 2 albumi
  • 40 g di amido di riso
  • Fecola di patate q.b.
  • Sale Maldon affumicato fino q.b.
  • Paprika affumicata q.b.

Procedimento:

  1. Innanzitutto lessare il riso venere in acqua salata, scolare e far raffreddare.
  2. Nel frattempo lavare, mondare, tritare 2 cipolle rosse e tagliare a piccoli pezzi i peperoni.
  3. In una casseruola antiaderente far rosolare la cipolla con 20 g di burro, aggiungere successivamente i peperoni e lasciarli appassire per una decina di minuti.
  4. Lavare e tagliare a metà i pomodorini datterini e aggiungere ai peperoni, sfumando con pochissima Mole Cola.
  5. Infarinare i bocconcini di vitello con la fecola di patate, aggiungerli nella casseruola con le verdure, versare la Mole Cola (lasciandone circa 30 mL), unire il sale e la paprika, chiudere col coperchio e lasciar stufare finchè il sugo non si addensa. Se serve, aggiungere acqua calda q.b.
  6. In un’altra casseruola far appassire la cipolla rossa restante ben affettata con il burro, aggiungere i fagioli e il mais , sfumare con la Mole Cola e cuocere per circa 15 minuti; tenere in caldo fino al servizio in tavola.
  7. Per le cialde di riso, in una ciotola mescolare il riso venere lessato con gli albumi, l’amido di riso e un pizzico di sale.
  8. Spianare in seguito il composto su una teglia rivestita di carta da forno e cuocere per circa 20-30 minuti a 150°C in modalità statica.
  9. Una volta cotta, la grande cialda viene fatta raffreddare e in seguito tagliata a pezzi.
  10. Servire lo spezzatino di vitello tiepido con il suo condimento, i fagioli con il mais e le cialde di riso venere al posto del pane.
  11. Abbinare con un bianco fermo.

Con questa ricetta contribuisco al ricettario “Cento sfumature di riso” realizzato in collaborazione con Carrefour per Sentiero dei sapori -20.a edizione

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.