Bulgur d’autunno

Bulgur d’autunno, una ricetta per dare il benvenuto alla nuova stagione che regala fantastici colori caldi con un ingrediente che nella nostra cultura gastronomica lo troviamo nelle ricette estive.

Credits: www.pixabay.com

Originario dell’Anatolia (oggi inquadrata nella zona interna della Turchia definita Asia Minore) e diffuso nella cucina mediorientale, il bulgur avrebbe origini antichissime. Si dice che le armate di Gengis Khan ne facessero largo uso per la sua facile conservazione e preparazione durante il loro cammino ma i primi ad utilizzarlo sembrano essere stati Ittiti e Babilonesi.

Credits: www.pixabay.com

Ma cos’è il bulgur? È grano duro germogliato e i suoi chicchi vengono cotti al vapore, fatti seccare e poi macinati a grana grossa o più fine. Il processo di cottura cui viene sottoposto rende il bulgur molto più digeribile rispetto ad altri cereali. Oltretutto si è visto che questo cereale germogliato ha le stesse proprietà del frumento integrale, quindi buona fonte di vitamina B, fosforo e potassio (minerali che non vengono persi grazie al tipo di cottura con cui viene trattato). Si tratta di un alimento ideale anche per chi deve seguire regimi alimentari per la perdita di peso grazie al suo potere saziante, comune a tutti i cereali integrali, per via dell’importante contenuto in fibre.

Credits: Adobe Stock

Questo alimento eccezionale, in genere pensato per la preparazione di ricette estive, in realtà può essere un cibo 4 stagioni. Abbinando il bulgur con zucca, funghi e porri possiamo assicurare al nostro organismo degli alleati contro i radicali liberi, proprietà protettive nei confronti del sistema digerente, cardiocircolatorio e immunitario e anche un’azione decongestionante contro i primi freddi.

In questa ricetta viene utilizzato del bulgur prodotto da Del Colle, storica azienda toscana che dal 1996 produce e trasforma una selezione delle migliori produzioni di legumi e cereali, nel massimo rispetto dell’ambiente e del territorio per portare in tavola genuinità e gusto vero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di bulgur Del Colle
  • 400 g di zucca nostrana a polpa soda
  • 150 g di funghi porcini
  • 1 porro medio (parte bianca e parte verde)
  • 200 g di robiola a basso contenuto di lattosio
  • 40 g di Parmigiano Reggiano di montagna
  • brodo vegetale caldo
  • olio extravergine d’oliva toscano
  • prezzemolo e aglio in polvere q.b.

Procedimento:

  1. Lavare, sbucciare e pulire la zucca, tagliare a dadini. Lavare il porro e tagliare la parte verde che viene tritata e messa in casseruola ad appassire con poco olio e del brodo. Aggiungere la zucca e farla ammorbidire con del brodo aggiunto poco per volta.
  2. Tenere da parte una piccola parte di zucca mentre il resto viene trasferito in un boccale con un mestolo di brodo e frullare con un minipimer a motore potente per ottenere una crema vellutata.
  3. Pulire i funghi porcini e saltarli in padella con olio, le spezie e del brodo.
  4. Tritare la parte bianca del porro e trasferire in una casseruola capiente, facendo appassire con poco olio e brodo.
  5. Aggiungere il bulgur e farlo tostare per pochi minuti.
  6. Cuocere il bulgur come per un risotto, aggiungendo poco per volta il brodo (consiglio di assaggiare ogni tanto il bulgur per sentire la cottura) e a metà cottura aggiungere la crema di zucca e i funghi porcini, mescolando continuamente.
  7. A cottura, spegnere il fuoco e mantecare prima con la robiola e alla fine con il Parmigiano.
  8. Servire caldo abbinando con un Pomino Riserva DOC oppure un Gewurztraminer Alto Adige DOC.

In collaborazione con

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.