Tiramisù Ricerca…to al limone

Il Tiramisù Ricerca…to al limone è un dolce con un potente significato.

E’ il 2003 quando dal volere dell’oncologo Umberto Veronesi nasce la Fondazione che porta il suo nome, una squadra di ricercatori e intellettuali fi fama mondiale, al fine di promuovere la ricerca scientifica e i progetti legati alla prevenzione e alla cura della salute umana e divulgazione della scienza. A questo link potete trovare tutto ciò di cui attualmente si occupano.

Finanziare la ricerca in Italia è importante, innanzitutto perchè il potenziale dei ricercatori italiani non ha rivali e il professor Veronesi ha sempre scommesso soprattutto sui giovani scienziati. In secondo luogo, e qui parlo da ex (purtroppo) ricercatrice: macchinari e materie di base per gli esperimenti hanno un costo non indifferente e spesso i fondi, pochi, che si riescono a ricevere determinano un rallentamento del lavoro. Quindi è necessario riuscire a reperire più aiuti possibili, lavoro che spetta soprattutto ai capi progetto e non affatto facile.

Fortunatamente quando entrano in campo varie sensibilità, come per esempio l’azienda Citrus srl, è possibile finaziare delle borse di studio per permettere ai ricercatori di andare avanti con i propri progetti di ricerca. Da quando è nata la collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, destina una parte dei suoi ricavati a sostegno della ricerca scientifica in ambito della nutrigenomica e proprio in questi giorni ha annunciato l’erogazione di nuove 7 borse di studio grazie alla campagna de I Limoni della Ricerca conclusasi lo scorso 16 marzo.

Quanto può essere importante un limone nella ricerca quanto nella cucina? Tanto: i limoni hanno un importante contenuto in vitamina C sia nel succo che nella buccia e questa vitamina ha un ruolo cruciale per l’assorbimento del ferro che si trova nelle verdure verdi a foglia larga e nei legumi, oltre che di prevenzione del tumore all’esofago in sinergia col limonene, presente sempre nella buccia.

In cucina, il limone è il condimento ideale per verdure, carne, pesce e frutta e un ottimo ingrediente per i dolci. In questa ricetta del Tiramisù Ricerca…to, del limone si utilizzano sia il succo che la scorza per usufruire al massimo dei suoi benefici e fa anche un po’ estate. Non vi pare di essere su una terrazza che si affaccia sul mare di Sorrento o di Siracusa o sul lago di Garda mentre vi gustate questo dessert?

Ingredienti per 4 monoporzioni:

  • 10-12 savoiardi (ideali quelli senza glutine)
  • 250 g di ricotta a basso contenuto di lattosio
  • 250 g di mascarpone a basso contenuto di lattosio
  • 100 g di zucchero di canna a velo
  • il succo e la scorza di 2 limoni biologici

Preparazione:

  1. In una bowl capiente lavorare con una frusta la ricotta con il mascarpone e lo zucchero a velo per ottenere una crema omogenea.
  2. Grattugiare sulla crema la scorza dei limoni e incorporare con una spatola.
  3. Trasferire la crema in una sac-a-poche con beccuccio a stella e lasciar riposare in frigorifero prima dell’utilizzo.
  4. Ricavare il succo dai limoni e filtrare con un colino a maglie strette.
  5. Riprendere la crema dal frigorifero, disporre le 4 cocottine e assemblare il dolce in questo modo: uno strato di crema (strisciato o a ciuffi), uno strato di savoiardi bagnati nel succo di limone e lo strato finale punzonando per ottenere dei ciuffi di crema regolari.
  6. Far riposare in frigorifero fino al servizio (almeno un paio d’ore), avendo cura di tirar fuori le monoporzioni 15 minuti prima di offrirle.
  7. Per chi desiderasse una bagna leggermente alcolica, sostituire 1/3 del succo di limone con pari limoncello o maraschino.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.