Crostone alla pugliese

Crostone alla pugliese, come racchiudere in una fetta di pane tanti sapori che riportano alla mente le tradizioni gastronomiche pugliesi.

I taralli rappresentano uno dei prodotti da forno tipici delle bontà gastronomiche pugliesi, inseriti nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani dal MiPAAF.

Anche in altre regioni vengono preparati con ricette diverse ma a prescindere la sua particolarità risulta nella sua fruibilità ad ogni momento della giornata. In questa ricetta da snack croccante i taralli diventano un gelato salato ottimo per accompagnare antipasti o piatti unici come questo crostone.

Ingredienti per 4 crostoni:

per il gelato salato al tarallo

  • 70 g di ricotta di bufala o vaccina cremosa
  • 70 mL di panna fresca
  • 25 mL di latte fresco
  • 30 g di Taralli classici Tarallificio Santa Rita ridotti in polvere

per il crostone:

  • 4 fette spesse di pane o 2 ciabattine ai cereali integrali
  • 250 g di stracciatella da burrata
  • Cime di rapa stufate in padella
  • Taralli classici Tarallificio Santa Rita per decorare

Procedimento:

Si inizia con il gelato al tarallo. In un mixer tritare in polvere i taralli per raggiungere il peso indicato. In una bowl trasferire la ricotta e spatolare con una spatola per renderla morbida, aggiungere a filo la panna e amalgamare con una frusta. Aggiungere i taralli in polvere e mescolare con una spatola e infine il latte a filo, mescolando per ottenere un impasto cremoso e senza grumi. Trasferire in uno stampo da plumcake in metallo rivestito da pellicola alimentare, livellare il composto, coprire sempre con pellicola alimentare e far riposare in freezer per almeno 8-10 ore.

Al momento di preparare il crostone, su una griglia tostare il pane. Intanto riprendere il gelato, eliminare la pellicola che lo avvolge, tagliare a pezzi e frullare in un mixer a motore potente creando una crema gelata molto densa (se necessario aggiungere poco latte o panna) da trasferire in una ciotola fatta precedente raffreddare in freezer.

Assemblare il crostone iniziando a spalmare la stracciatella, adagiare le cime di rapa e il gelato al tarallo servito in quenelle e un tarallo come decorazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.