Come ti riciclo la polenta avanzata!

La polenta, di questo periodo, è un toccasana: riempie lo stomaco e scalda il corpo.
L’altra sera l’avevo fatta per accompagnare un secondo e per questo me ne è avanzata un po’… ed oggi l’ho trasformata in 2 ricettine semplici semplici per accontentare il palato sia di onnivori che vegetariani e vegani.

Trasformazione #1: Involtini di prosciutto arrosto con ripieno di polenta prezzemolata

  •  Frullare la polenta insieme a prezzemolo, panna di soia (1 cucchiaio raso) e un pizzico di sale.
  • Su un piano stendere le fettine di prosciutto arrosto, adagiare sulla cima un po’ di polenta e pegare fino a metà fetta, piegare poco i lati verso il dentro e continuare ad arrotolare.

  • Cuocere in padella con un filo di olio evo oppure in forno quel poco che basta per colorare il prosciutto.

 

Trasformazione #2: Polent-burgher vegan

  • Con il ripieno degli involtini avanzato, aggiungere nella ciotola un po’ di pangrattato di riso e amalgamare.
  • Formare delle piccole polpette e poi schiacciare leggermente.

  • Cuocere in padella con un filo di olio evo o in forno fino a che la superficie non prende una leggera doratura.
  • Da accompagnare con la buonissima salsa inglese HP Original (della mia amica Enrica!!!).

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.