Polenta taragna gourmet

Polenta taragna gourmet, una ricetta rivisitata di un classico valtellinese con un tocco speciale dato dall’utilizzo dei broccoli e della stracciatella di bufala.

Le verdure e la frutta disidratate stanno entrando sempre più a far parte degli ingredienti della nostra dispensa per diversi motivi.

La disidratazione è uno dei diversi metodi per conservare gli alimenti con diverse qualità positive:

  • eliminando l’acqua interna si impedisce la crescita di microrganismi che in caso contrario deteriorano i cibi con possibilità di procurare problemi di salute;
  • vengono concentrati odori, sapori e aromi naturali, quindi non è necessario aggiungere insaporitori una volta utilizzati in cottura;
  • vengono conservate le proprietà nutrizionali che invece andrebbero perse con una normale octtura o una cattiva conservazione;
  • gli alimenti disidratati occupano molto meno spazio rispetto ad alimenti freschi e congelati e possono essere consumati anche fuori stagione per arricchire ricette dolci e salate.

Gli alimenti disidratati sono molto comodi nella preparazione delle ricette e spesso rendono l’esecuzione anche più rapida. Per esempio, in questa ricetta sono stati utilizzati i broccoli disidratati per arricchire di sapore una polenta taragna. Mia madre spesso preparava la polenta aggiungendo la verdura nell’acqua di cottura, donando colore e sapore ma utilizzando le verdure fresche, sappiamo bene che prima c’è la selezione, la mondatura, il lavaggio e il taglio. Con la verdura disidratata si eliminano tutti questi passaggi. Il risultato è un piatto gustoso, creativo e l’aggiunta di stracciatella di bufala dona un tocco di freschezza al palato.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di farina di grano saraceno
  • 150 g di farina di mais
  • 2 L di acqua
  • 50 g di broccoli disidratati
  • 300 g di stracciatella di bufala
  • Sale integrale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

  1. Portare a bollore l’acqua con il sale e i broccoli disidratati, in modo che rinvengano nel durante.
  2. Nel frattempo in una ciotola pesare e miscelare le due farine. A bollore raggiunto, versare a pioggia la miscela di farine e mescolare con un mestolo di legno per circa un’ora.
  3. A fine cottura, aggiungere l’olio e rimestare ancora per fare assorbire il condimento.
  4. Servire la polenta aggiungendo in superficie la burrata di bufala e se gradito un filo d’olio e in accompagnamento un Sauvignon Blanc della Valtellina.

Suggerimenti: in commercio esistono sia la miscela per polenta taragna da cottura tradizionale e la miscela per polenta taragna precotta da soli 5 minuti di cottura, in base alle proprie esigenze di reperimento e tempo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.