Pizza con farina di farro, metodo panetteria

Grande giubilo nella Lab-cucina! Da quando ho scoperto l’intolleranza al grano (ormai sono quasi 2 anni) continuo nella ricerca delle ricette perfette per i miei lievitati (soprattutto salati) con le mie farine che rispetto alle classiche sono molto più deboli (farro, kamut, Senatore Cappelli, quelle che utilizzo di più). Ma piano piano ce la sto facendo e intanto una grande scoperta è stata una ricetta per fare la pizza che mi ha entusiasmato sin dalla lettura e sulla quale ho posto molte speranze… tutte avverate!!! Risultato fantastico e pizza buonissima, sofficissima e finalmente anche io posso!!! Ho seguito questa ricetta, modificando qualche ingrediente ma non i passaggi.

SAM_8879Il protocollo (per 2 teglie tonde):

– per l’impasto:

  • 460 g di farina di farro spelta (bianca);
  • 23 g olio extravergine d’oliva;
  • 1 cucchiaino di miele d’acacia;
  • 3,5 g di lievito di birra disidratato;
  • 1/2 cucchiaino scarso di bicarbonato di sodio;
  • 235 g acqua (180 g di acqua di governo di mozzarella + 55 g di acqua) non fredda di frigorifero;
  • 1 cucchiaino scarso di sale integrale;

– per il condimento:

  • polpa di pomodori freschi home-made;
  • 2 mozzarelle senza lattosio;
  • olio evo q.b.;
  • sale integrale q.b.;
  • origano e basilico q.b.

La procedura:

  1. Impastare tutti gli ingredienti, unendo in una ciotola prima quelli secchi (ad eccezione del sale che andrà aggiunto a metà lavorazione) e poco per volta quelli liquidi, fino ad avere un panetto liscio e compatto.
  2. Coprire con pellicola alimentare e mettere in forno spento ma preriscaldato (e con ciotola di vetro piena d’acqua calda per il microclima), lasciando riposare per 30 minuti.
  3. Riprendere il panetto, lavorarlo pochi minuti, dividerlo in due e stendere sulle teglie, precedentemente oliate e foderate con carta forno, pressando con i polpastrelli.
  4. Condire con la polpa di pomodoro (precedentemente arricchita con olio, sale ed erbe aromatiche) e la mozzarella sgocciolata e tagliata a pezzetti, spargendola su tutta la superficie; lasciar lievitare in forno nelle stesse condizioni della prima lievitazione ma per 90 min.
  5. Passato il tempo portare alla temperatura di 250°C (modalità statica) e cuocere per 20-25 min.
  6. Servire subito e buon appetito!

SAM_8873***********************

Ascolta con me i bloggerGZ su DeliRadio ogni sabato alle 14.00

1378680_10200616885376735_729852820_n

 

Print Friendly, PDF & Email

3 pensieri su “Pizza con farina di farro, metodo panetteria

  1. Ciao, io amo tanto pizze e focacce…e la tua ricatta mi intriga parecchio, non ho nessuna intolleranza e quindi per ora la proverò con una farina normale (00), ma perchè non aprirsi ad altre sperimentazioni? Ci proverò anche con la farina di farro! 🙂
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.