Ciambellone di semola

Ciambellone di semola, per chi ama il classico dolce da colazione alto e soffice con l’aggiunta di un gusto fruttato come quello delle albicocche.

La semola di grano duro ha come caratteristica fondamentale, a parte il chicco più allungato e translucido, l’essere un prodotto di macinatura di colore giallo chiaro e più granuloso. È più ricca in proteine e porta più facilmente alla sazietà, in quanto assorbe molta più acqua mentre viene lavorata.  Inoltre ha un buon contenuto in carotenoidi (il motivo per cui presenta il suo caratteristico colore giallo) e quindi antiossidanti utili per contrastare i radicali liberi.

La peculiarità di assorbire più acqua rende la semola un po’ più faticosa da impastare a mano ma i prodotti finali hanno una maggiore resa e anche una maggior conservabilità. In genere la vediamo utilizzata per preparare pasta, pane e prodotti da forno salati ma in alcune regioni del sud Italia e da qualche tempo anche alcuni noti pasticceri la utilizzano per la preparazione dei dolci.

Il ciambellone di semola e albicocche risulta morbido, umido al punto giusto e profumato e gustoso anche per la presenza delle albicocche, che con il loro colore vivace e alcune proprietà nutritive condivise con la semola lo rendono un apripista ideale verso la stagione estiva: i carotenoidi sono importantissimi per chi ama esporre la pelle al sole e quindi si inizia a farne scorta.

Ingredienti per uno stampo da 24-26 cm di diametro:

  • 300 g di farina di semola classica o integrale
  • 120 g di zucchero di canna extrafine + altro per lo spolvero sulla superficie
  • 3 uova a pasta gialla
  • 80 g di olio di semi di girasole alto oleico oppure di vinacciolo
  • 100 ml di latte a basso contenuto di lattosio
  • 30 mL di Liquore Strega oppure Liquore Apricot
  • 200 g di albicocche fresche
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • Un pizzico di sale

Procedimento:

  1. Lavare e privare del nocciolo le albicocche; tenere da parte alcune metà per a decorazione, mentre il resto dei frutti viene tagliato a pezzetti.
  2. In una planetaria sbattere con il gancio a frusta le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unire a filo prima l’olio e poi il latte (in cui vengono mescolati l’essenza di vaniglia e il liquore) mentre la planetaria continua a lavorare.
  3. Aggiungere quindi le albicocche tagliate a pezzetti e dopo che si sono ben distribuite nell’impasto unire la farina con il lievito e il pizzico di sale, continuando a mescolare per avere un impasto senza grumi.
  4. Ungere lo stampo con lo staccante per dolci, versare al suo interno il composto, decorare la superficie con le albicocche rimaste e una spolverata di zucchero e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti in modalità statica. Se necessario, quando la superficie inizia a scurirsi, coprire con carta stagnola fino a fine cottura. Prima di sformare, lasciare completamente raffreddare.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.