Penne all’arrabbiata

L’essenza romana ormai è come se fosse una seconda pelle ed è cucita ben bene addosso. Soprattutto quando gli ospiti della tua casa ti chiedono di cucinarti un piatto romano ma non la solita carbonara o amatriciana (alle quali comunque non si dice mai di no)… l’asso nella manica è un bel piatto di penne all’arrabbiata e fai contenti tutti (meno che la sottoscriitta alla quale non piace il piccante)… questa mia versione è stata ben gradita, nonostante non avessi il peperocino tal quale com’è ma un potente olio al peperoncino.

SAM_3565

 

Il protocollo (per 1 persona):

  • 80 g di penne rigate /scegliere il tipo in base alle proprie esigenze da intollerante);
  • 2-3 pomodori pelati più il loro sugo;
  • 1 cucchiaio raso di olio evo al peperoncino;
  • olio evo q.b.;
  • 1 spicchietto d’aglio tagliato a pezzettini;
  • sale integrale marino q.b.;
  • prezzemolo q.b.
  • Pecorino Romano DOP q.b.

La procedura:

  1. In un pentolino soffriggere l’aglio con l’olio al peperoncino.
  2. Aggiungere i pomodori pelati schiacciati (insieme al loro sugo) con la forchetta (oppure mixati 2 min con il mini-pimer), il prezzemolo tritato, il sale e poco olio evo e lasciar cuocere per 20 min.
  3. Nel frattempo lessare la pasta in acqua salata bollente, scolarla e aggiungerla al pentolino del sugo per l’ultima ripassata.
  4. Impiattare, spolverata di Pecorino, una fogliolina di prezzemolo per decorare e servire subito.
Print Friendly, PDF & Email

0 pensieri su “Penne all’arrabbiata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.