Patuna ricca

Volevo soddisfare una mia curiosità su un dolce particolare, la patuna o castagnaccio, che però ho voluto fare un po’ arricchito per renderlo nutrizionalmente quai completo. Mi sono ispirata ad una ricetta vista su Veganblog.it (http://www.veganblog.it/2012/11/30/castagnaccio-alle-mandorle/) e l’ho un po’ rielaborata… risultato eccezionale per essere la mia prima patuna! 😉

Il protocollo:

  • 250 g di farina di castagne di prima scelta;
  • 80 g di mandorle + qualcuna per decorare;
  • 40 mL di olio di soia;
  • latte di soia alla vaniglia dolcificato;
  • uvetta sultanina;
  • zucchero a velo.

La procedura:

  1. Frullare le mandorle con il latte di soia finchè non si ottiene una consistenza cremosa.
  2. In una ciotola unire la farina di castagne con le mandorle frullate, l’olio di soia e il latte di soia e sbattere bene con la frusta finchè non si ha un composto omogeneo e semidenso.
  3. Aggiungere l’uvetta sultanina e dare un’ultima amalgamata.
  4. Foderare uno stampo con della carta da forno bagnata e strizzata, aggiungere sulla superficie delle mandorle intere e mettere in forno già caldo a 180° per 30-40 min.
  5. Lasciare raffreddare e una volta sformata, decorare con dello zucchero a velo spolverato sulla superficie.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.