Vellutata in stile tao

Ieri sera a Piacenza ho partecipato ad un interessante incontro sulla cucina energetica ispirata alla dietetica cinese e dai vari interventi ho estrapolato degli abbinamenti intriganti che si sono materializzati in una cenetta a base di vellutata.

Il protocollo:

  • una bella fetta grande di zucca piacentina;
  • 1 porro medio;
  • un cucchiaino di concentrato di pomodoro;
  • 1 fettina di prosciutto crudo stagionato;
  • olio evo;
  • panna di soia;
  • polvere di curcuma;
  • sale q.b.

La procedura:

  1. Lavare, mondare e tagliare a cubetti la zucca e a rondelle il porro; metterli a stufare in una pentola con un pochino d’acqua e un pizzico di sale.
  2. Quando saranno ammorbiditi mettere zucca e porro in un mixer, aggiungere un pochino di panna di soia e frullare fino a che non si ottiene una consistenza cremosa.
  3. Rimettere la vellutata ottenuta in pentola, aggiungere dell’altra panna di soia per diluire la crema, il concentrato di pomodoro e una spolverata di curcuma e mescolare per pochi minuti.
  4. Mentre si fa raffreddare la vellutata, in un padellino si scalda un pochino di olio evo e si frigge per un minuto la fetta di prosciutto.
  5. Versare la vellutata in un piatto, aggiugere un filo di olio evo a crudo e decorare con il prosciutto croccante.
  6. Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo al contest “L’autunno in tavola”

Print Friendly, PDF & Email

0 pensieri su “Vellutata in stile tao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.