Stracchino di riso

L’alimentazione in stile vegan non deve essere presa come una moda o una protesta ma… come una cura, verso se stessi e verso l’ambiente, come un atto d’amore, per se stessi e per chi ci circonda, flora e fauna… Personalmente non amo le etichette… amo cucinare e per quanto posso quasi sempre in stile veg, anche perchè mi permette di creare sempre qualcosa di nuovo e di diverso… anche di più gustoso. L’alimentazione veg stimola la creatività nell’autoproduzione, soprattutto di “latticini” vegetali. Mi ero già cimentata nella produzione di una sorta di “mozzarella” di soia e in questi giorni invece mi sono voluta sbizzarrire nella produzione di uno “stracchino” vegetale con un risultato straordinario… e soprattutto leggero, adatto praticamente a tutti (ad esclusione dei diabetici). Per questo Stracchino di riso mi sono ispirata a questa ricetta cambiando qualcosina in base a gusti e disponibilità di materia prima ma in sostanza stesso risultato e bontà assicurata!

SAM_8827Il protocollo:

  • 100 g di riso originario;
  • 2 cucchiai di crema di riso bio;
  • 2 cucchiaini rasi di agar agar;
  • 2 cucchiai di farina di riso bio;
  • 1 cucchiaio di maizena;
  • 2 cucchiai rasi di lievito alimentare in fiocchi;
  • 12 g di burro di soia (per chi lo usa va bene anche quello di cacao);
  • 270 ml di latte di riso bio;
  • olio evo q.b.;
  • sale integrale fino q.b.

La procedura:

  1. Cuocere il riso in una casseruola coprendolo con acqua, aggiustando di sale; continuare la cottura aggiungendo poco per volta acqua calda finchè il riso non si scuoce.
  2. In una ciotola sciogliere l’agar-agar in poco latte di riso, aggiungere la maizena, la farina di riso, il latte di riso rimanente e mescolare bene.
  3. Aggiungere il composto nella casseruola del riso, riprendere la cottura (fuoco a minimo), aggiungere il buro di soia, la crema di riso e mescolare fino a bollore.
  4. Lasciare sobollire il composto per pochi minuti (ne bastano 5) e aggiungere il lievito in fiocchi, mescolando sempre perchè venga incorporato bene.
  5. Versare lo stracchino liquido in contenitori precedentemente ben unti con olio evo e riporre in frigorifero per almeno 12 ore.
  6. Dopo il primo utilizzo coprire bene per una buona conservazione.

Consigli per l’utilizzo:

  • spalmato su fettine di pane con un goccino di olio

SAM_8830

  • per arricchire insalate, paste (fredde e calde) o pizze veg come in questo caso

SAM_8812

 

  • come più la fantasia vi ispira…
Print Friendly, PDF & Email

3 pensieri su “Stracchino di riso

  1. Ciao volevo sapere un info in quanto sono allergica alla soia, posso sostituire il burro di soia con la margarina o devo preferibilmente usare per forza quello di cacao? E sai se molti ingradienti li trovo nei supermercati Natura si? Non riesco a trovarli nei supermrcati normali…. Ti ringrazio tantissimo per la ricetta!! Spero di poter fare anche io piu presto!! 🙂

    1. Ciao, puoi usare la margarina ma non l’olio perchè è importante che ci sia una massa grassa per la consistenza finale che invece l’olio non donerebbe. La crema di riso l’ho trovata tranquillamente (e stranamente) al supermercato (cmq catene grosse) che puoi anche sostituire con crema di miglio e comunque tranquillamente al Naturasì o nei negozi bio e per intolleranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.