Giovanni Cova & C. celebra Ricordi: tradizione e storia insieme a Milano

Giovanni Cova & C. e Ricordi: due storie milanesi, sinonimi di tradizione pasticciera il primo e di grande musica il secondo. E quando due nomi di tal rilievo incrociano ad un certo punto le proprie strade e decidono di percorrere un tratto in comune, nasce una forte e bellissima collaborazione dove il binomio “cibo e musica” diventa indivisibile.

La storia e la letteratura ci narrano da sempre di banchetti accompagnati da cantori e musicisti e gli esempi più noti li troviamo nelle opere di Giuseppe Verdi: dicono nulla “Libiamo ne’ lieti calici” davanti ad una tavola imbadita (da “La Traviata“) o la baccanale atmosfera con cui inizia (dopo l’incipit tragico) il Rigoletto? Anche una lieta conversazione epistolare tra il Maestro e Tito I Ricordi diventa un momento in cui parlare sia di cibo che di musica (lavoro nel suo caso).

Scambio epistolare tra Giuseppe Verdi e Tito I Ricordi. Tratto dal booklet della Linea Ricordi dedicata al Progetto Ricordi voluto da Giovanni Cova & C. [http://www.giovannicovaec.it/natale/ricordi/il-progetto-ricordi/]
E’ grazie a questa idea che Giovanni Cova & C e l’Archivio Storico Ricordi hanno stretto una collaborazione che si è concretizzata nella realizzazione di una collezione di esclusivi prodotti dedicata allo straordinario patrimonio dell’Archivio, come è possibile notare dai raffinatissimi involucri dei prodotti dolciari che raffigurano le immagini iconiche dedicate alle più importanti opere italiane musicali e artistiche.

La Linea Ricordi di Giovanni Cova & C. è stata presentata il 4 ottobre a Milano per raccontare questo progetto di celebrazione della cultura gastronomica e del patrimonio storico-artistico italiani. In particolare Andrea Muzzi, AD di Panettoni Giovanni Cova & C. Srl, ha sottolineato l’importanza della partnership tra le due realtà milanesi “[…] motivo di grande orgoglio”, come quello di aver potuto realizzare una perfetta sintesi tra il dolce natalizio di Milano, la cui lista ingredienti prevede l’eccellenza delle materie prime, e la grandezza dell’Opera.

La visione di Pierluigi Ledda, direttore dell’Archivio Storico Ricordi, è quella di rendere questo patrimonio artistico di grande valore socio-culturale fruibile ad un pubblico sempre più ampio, promuovendo questo “nostro tesoro musicale e iconografico” attraverso le note dolci del panettone grazie ad un brand in grado di esportare la qualità italiana nel mondo.

Il Natale 2017, quindi, per Giovanni Cova & C. e l’Archivio Storico Ricordi sarà una festività all’insegna della cultura a 360°: il panettone (classico e farcito) e il pandoro avranno uno speciale outfit che rappresenterà le immagini storiche dedicate alla Turandot di Puccini, oppure alle partiture autografe di Paganini, alla copertina del libretto della Madama Butterfly sempre di Puccini, alle illustrazioni di Dudovich oppure ancora alla rivista di musica Ars et Labor del 1907. L’arte e la cultura italiana, sia musicale che gastronomica, saranno nei prossimi mesi protagoniste nel mercato italiano e internazionale delle eccellenze dolciarie legate al Natale, con quel gusto al bello e buono che caratterizza il nostro bel Paese.

Qualche informazione in più sul Progetto Ricordi a questo link

Per conoscere la Linea Ricordi al completo, cliccare qui

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.