Zuppa dolce con crema al Baileys

La Zuppa dolce con crema al Baileys è un’idea di dolce al cucchiaio che ho pensato per sfruttare due alimenti che durante le feste natalizie possono abbondare, ovvero pandoro e crema di accompagnamento (il buon pasticcere consiglia sempre di servire pandori e panettoni con delle creme per esaltarne il sapore). Nel mio caso, potendomi concedere il pandoro senza glutine e risultando leggermente asciutto, la crema ci sta davvero tutta ma… perchè allora non combinarli e trasformarli in un nuovo dolce altrettanto gustoso se magari stanchi dei soliti dolci di Natale?

La crema al Baileys è un riadattamento di una ricetta della crema per tiramisu e nata da un’idea dell’amica cuoca svizzera Alessandra Casavecchia, la quale l’aveva preparata a sua volta con il Grand Manier (provata anche questa e altrettanto eccellente). Il Baileys è stato anche ingrediente della bagna per le basi di pandoro.

Per inciso, si può sostituire il pandoro senza glutine con quello classico o per gli amanti del panettone consiglio di utilizzare quello alle gocce di cioccolato.

Il protocollo (per 4 monoporzioni):

  • 8 fette di pandoro (classico o senza glutine) della misura degli stampini monoporzione
  • crema al Baileys (o simili)
  • caffè freddo con Baileys
  • cacao amaro in polvere

– per la crema al Baileys:

  • 3 tuorli
  • 70 g di zucchero di canna finissimo
  • 35 g di acqua
  • 125 g di mascarpone
  • 125 g di panna fresca vaccina montata/ricotta di capra montata
  • 1 bicchierino di Baileys

La procedura:

  1. Nella planetaria (o in una ciotola capiente) iniziare a montare i tuorli con la frusta.
  2. Nel frattempo preparare uno sciroppo mettendo a scaldare una soluzione di acqua e zucchero a fuoco moderato, fino al raggiungimento della temperatura di 120°C (utilizzare un termometro per misurare la temperatura della soluzione).
  3. Versare a filo lo sciroppo ancora caldo nella planetaria con i tuorli e continuare a montare finchè tale composto si raffredda. Tale procedimento serve per pastorizzare le uova e permettere così di preparare creme dolci all’uovo senza correre i rischi del caso.
  4. Aggiungere il Baileys a filo per permettere che si incorpori bene alle uova montate.
  5. Aggiungere e mescolare delicatamente con la frusta (o se si vuole a mano) il mascarpone e poi la panna/ricotta.
  6. Mettere a riposare la crema in frigorifero 1-2 ore in una ciotola coperta con pellicola alimentare.
  7. Per assemblare la zuppa dolce, posare nello stampino la prima fetta di pandoro, bagnare con il mix di caffè e Baileys, stendere la crema al Baileys, di nuovo la fetta di pandoro, bagnare col caffè e altro strato di crema e per finire una spolverata generosa di cacao amaro.
  8. Servire accompagnato con un Moscato di Asti oppure con un Passito del Garda.

1 pensiero su “Zuppa dolce con crema al Baileys

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *